Soliera (Mo), 5 giugno 2021. “Seminari d’estate” di Psicoterapia e Scienze Umane.

Soliera (Mo), 5 giugno 2021. “Seminari d’estate” di Psicoterapia e Scienze Umane.

Psicoterapia e Scienze Umane Sabato 5 giugno 2021   Seminari d’estate “Osservazioni sulla possessione in riferimento al lavoro psicoterapico con i migranti” Alberto Merini Alberto Merini è medico, psichiatra, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica. E’ Presidente della Associazione culturale Psicoterapia e Scienze Umane e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Psicoterapia Medica. Insieme Pier Francesco Galli tiene la rubrica Tracce sulla rivista Psicoterapia e Scienze Umane. E’ stato docente di Psicoterapia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna. Ha insegnato nel Corso di Laurea e in varie scuole di specialità ed è stato responsabile della formazione quadriennale in psicoterapia della Scuola di Specializzazione in Psichiatria.  Ha fondato e diretto il Centro di Psichiatria Multietnica Georges Devereux. E’ autore di oltre 160 pubblicazioni fra le quali vari libri. Dipinge e scrive canzoni e racconti Roberto Maisto nel corso del seminario presenterà il filmato di Jean Rouch dal titolo “Les maîtres fous” (1956) e ne curerà la traduzione dal francese. Il filmato (28 minuti), che può essere tradotto in italiano con “I maestri folli”, è stato premiato al Festival del cinema di Venezia del 1957 come miglior documentario. Il filmato tratta della cerimonia di una setta religiosa, la HAUKA, diffusa in Africa occidentale dagli anni ’20 agli anni ’50, dove gli adepti della comunità Songhay, emigrati del Niger ad Accra, nella allora Costa d’oro che è l’attuale Ghana, entrano in trance e vengono posseduti da vari spiriti associati ai poteri coloniali occidentali. Sede del seminario: via Cà Vecchia, 227 – Soliera (Modena). Orario del seminario: 9,30 – 13,00. All’iniziativa possono partecipare tutti gli iscritti a Psicoterapia e Scienze Umane e gli...

Bologna, 22 maggio 2021. “Seminari Clinici di Supervisione”.

I “Seminari Clinici di Supervisione” sono incontri di supervisione e discussione di casi clinici. Psicoterapia e Scienze Umane organizza a Bologna, per l’anno 2021, un percorso formativo denominato Seminari Clinici di Supervisione di Bologna, rivolto a terapeuti preferibilmente con impostazione formativo/ teorica differente ma con un esperienza clinica in corso. I gruppi sono condotti nell’ambito di una concezione psicodinamica della relazione terapeutica a cui il gruppo offre una specifica amplificazione delle dinamiche transferali e controtransferali che inevitabilmente si attivano nel corso di ogni cura. Le “zone di sordità” del terapeuta aprono, attraverso il gruppo, a nuova possibilità di ascolto. Il prossimo incontro dei “Seminari Clinici” di Bologna si terrà il giorno 22 maggio 2021. L’iniziativa formativa consta di un ciclo di cinque incontri di supervisione e discussione clinica.  Orario: dalle 10,00 alle 13,00 presso “Psicoterapie Studio”, via Ranzani 5/10 . Sono previsiti 5 incontri: 6 febbraio, 6 marzo, 24 aprile, 22 maggio, 12 giugno 2021 Gli incontri sono condotti da Adriana Grotta (Bologna) e da Euro Pozzi (Bologna). Per...

Bologna, 15 maggio 2021. Morris N. Eagle ai “Seminari Internazionali” di Psicoterapia e Scinze Umane.

Morris N. Eagle (Los Angeles) interviene ai “Seminari internazionali” di Psicoterapia e Scienze Umane con una relazione dal titolo “Verso una teoria psicoanalitica unificata: le basi di una Psicologia dell’Io ampliata e aggiornata”.  Il seminario si terrà a Bologna il 15 maggio 2021 con inizio alle ore 14,30 in sede da definire. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento. “Una Psicologia dell’Io corretta, revisionata e ampliata rappresenta la base più solida di una teoria unificata della mente e anche di una sua integrazione con i principali progressi delle altre discipline. Le aree in cui l’attuale Psicologia dell’Io richiede una correzione, una revisione e un ampliamento includono il riconoscimento del ruolo delle relazioni oggettuali come matrice dello sviluppo delle funzioni dell’Io, la relativa autonomia delle relazioni oggettuali dalle pulsioni, una spiegazione adeguata della natura della comprensione interpersonale, e una adeguata teoria degli affetti con un riconoscimento del loro primato motivazionale. Vengono anche discusse le implicazioni di una revisionata Psicologia dell’Io per quanto riguarda la concezione della psicopatologia e l’approccio al trattamento. Infine, cosa importante, si tenta di dimostrare che persino dalla prospettiva della teoria freudiana il principale scopo della terapia così come è espresso nel motto Wo es war, soll ich werden («dove c’era l’Es, deve subentrare l’Io») – Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi (nuova serie di lezioni) (1932 [1933]). Opere, 11: 117-284. Torino: Boringhieri, 1979, p. 190 – è tanto una espansione e un arricchimento dell’“Io”, cioè della esperienza soggettiva, quanto una acquisizione di insight e conoscenza di sé.” Morris N. Eagle è stato nominato Fellow della Royal Society of Canada, professore emerito alla York University di Toronto e al Derner Institute of Advanced Psychological Studies della Adelphi University di New York, Erikson...

Bologna, 15 maggio 2021. “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”.

Sabato 15 maggio 2021: quinto incontro 2021 del Gruppo “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”. Il Gruppo di Studio di “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza” è coordinato da Marianna Bolko ed attivo dal 1990. Di anno in anno approfondisce temi legati alla psicopatologia dell’adolescenza definendo ambiti di studio e discussione dei casi clinici. Il programma dettagliato viene programmato dai membri del gruppo. La metodologia di lavoro prevede la definizione della bibliografia di riferimento rispetto al piano di studio individuato, la presentazione a turno da parte dei partecipanti di una breve relazione introduttiva e la successiva discussione del gruppo. I partecipanti che lo richiedono possono concordare la discussione di casi clinici.  Il percorso di lavoro del gruppo si conclude in autunno con la organizzazione di un evento seminariale sul tema approfondito. La conferenza è gratuita e aperta al pubblico. Il tema di studio e ricerca per il 2021 è: “Rischio e tentativo di suicidio in adolescenza”. Gli incontri si svolgono nella giornata di sabato dalle 10.30 alle 12.30, prima dei Seminari Internazionali, a Bologna in sede da definire. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni in vigore al momento. Per informazioni contattare la dr.ssa Marianna Bolko...

Bologna, 24 aprile 2021. “Seminari Clinici di Supervisione”.

I “Seminari Clinici di Supervisione” sono incontri di supervisione e discussione di casi clinici. Psicoterapia e Scienze Umane organizza a Bologna, per l’anno 2021, un percorso formativo denominato Seminari Clinici di Supervisione di Bologna, rivolto a terapeuti preferibilmente con impostazione formativo/ teorica differente ma con un esperienza clinica in corso. I gruppi sono condotti nell’ambito di una concezione psicodinamica della relazione terapeutica a cui il gruppo offre una specifica amplificazione delle dinamiche transferali e controtransferali che inevitabilmente si attivano nel corso di ogni cura. Le “zone di sordità” del terapeuta aprono, attraverso il gruppo, a nuova possibilità di ascolto. Il prossimo incontro dei “Seminari Clinici” di Bologna si terrà il giorno 24 aprile 2021. L’iniziativa formativa consta di un ciclo di cinque incontri di supervisione e discussione clinica.  Orario: dalle 10,00 alle 13,00 presso “Psicoterapie Studio”, via Ranzani 5/10 . Sono previsiti 5 incontri: 6 febbraio, 6 marzo, 24 aprile, 22 maggio, 12 giugno 2021 Gli incontri sono condotti da Adriana Grotta (Bologna) e da Euro Pozzi (Bologna). Per...

Bologna, 17 aprile 2021. Elizabeth Ann Danto ai “Seminari Clinici” di Psicoterapia e Scienze Umane.

Elizabeth Ann Danto (New York) interviene ai “Seminari internazionali” di Psicoterapia e Scienze Umane con una relazione dal titolo “Anna Freud e la decolonizzazione dell’infanzia”.  Il seminario si terrà a Bologna il 17 aprile 2021 con inizio alle ore 14,30 in sede da definire. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento.   “Anna Freud e la decolonizzazione dell’infanzia”. Mentre la teoria e la clinica di Anna Freud sono ben conosciute dagli psicoanalisti e dai professionisti della salute mentale, la portata e l’estesa influenza del suo lavoro per la comunità sono come minimo sottostimate. Tuttavia fu ad Anna Freud e alla sua teoria del ritiro dell’Io che il grande psichiatra politico Frantz Fanon si ispirò per spiegare “la rabbia e gli eccessi emozionali (…) che trattengono [le persone di colore] all’interno di una insopportabile ristrettezza mentale”. Se Frantz Fanon poté attingere al suo lavoro per esaminare l’esperienza psicologica delle popolazioni ghettizzate e oppresse a metà degli anni 1950, è arrivato adesso il momento di mostrare come Anna Freud abbia fatto qualcosa di completamente nuovo nella ricerca, caratteristica del XX secolo, di una comprensione moderna dell’infanzia e del cambiamento sociale. Grazie a una nuova ricerca di archivio tra la miriade di giornali locali della “Vienna rossa” – la municipalità socialista che tra le due guerre fu creata e amministrata dal Partito Socialdemocratico – emerge una nuova narrativa sulla vita di Anna Freud nella sfera pubblica, attraverso brevi scritti che vanno da tre righe a mezza pagina. Dal 1919 fino al 1934 – dimostrano i giornali – un servizio di “Consulenza educativa e per la gioventù della Società Psicoanalitica di Vienna” tenne riunioni aperte in centri pubblici, case private, club, scuole e asili in tutta la...