Bologna, 21 maggio 2022. Lodovico Perulli ai “Seminari Internazionali” di Psicoterapia e Scienze Umane.

Ludovico Perulli (Venezia) interviene ai “Seminari internazionali” di Psicoterapia e Scienze Umane con una relazione dal titolo “Il fenomeno degli adolescenti in ritiro sociale estremo”.  Il seminario si terrà a Bologna il 21 maggio 2022 con inizio alle ore 14,30. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento. Il fenomeno degli adolescenti in ritiro sociale estremo. Hikikomori o ritiro sociale estremo è un fenomeno psico-sociale che ha ricevuto molta attenzione in Giappone a partire dagli anni ’90 del secolo scorso. Negli ultimi quindici anni, a partire da casi sporadici e isolati, ha continuato a crescere e a diffondersi anche nei paesi occidentali, tanto che oggi tutti i paesi industrializzati vivono questo fenomeno. Nonostante l’Hikikomori possa riguardare qualsiasi età, l’adolescenza viene riconosciuta come un’età particolarmente esposta. Sono adolescenti e giovani adulti che sembrano attratti da un ritiro radicale dal mondo: rompono ogni legame all’interno della famiglia e della loro rete sociale. Non hanno né rivendicazioni né discorsi di contestazione, né quasi mai manifestazioni di violenza esteriorizzata, ma rifiutano ogni forma di impegno: affettivo, scolastico, professionale, associativo. E’ aperto il dibattito se integrarli o no in una psicopatologia. Secondo alcuni deve essere considerato una patologia, altri sostengono il contrario. In realtà i casi incontrati nella pratica clinica sono molto polimorfi, e consigliano prudenza di fronte ad eventuali facili generalizzazioni. Lodovico Perulli (Venezia). Medico, neuropsichiatra dell’infanzia e adolescenza, ha perfezionato la sua formazione specialistica con stages presso l’ospedale Saint Vincent De Paul di Parigi, il Dipartimento Neuropsichiatrico della Vanderbilt University di Nashville, l’Istituto Mutualistico Mont Souris di Parigi. Ha completato il training di formazione della Tavistock Clinic di Londra con sede a Milano. E’ stato primario del Servizio di Neuropsichiatria infantile a Venezia dal 1987 al 2009. Dal 2009 ad oggi svolge funzione...

Bologna, 21 maggio 2022. “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”.

Sabato 21 maggio 2022: quarto incontro 2022 del Gruppo “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”. Francesca Tombolini interverrà sul tema: Il Narcisismo. Il Gruppo di Studio di “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza” è coordinato da Marianna Bolko ed attivo dal 1990. Di anno in anno approfondisce temi legati alla psicopatologia dell’adolescenza definendo ambiti di studio e discussione dei casi clinici. Il programma dettagliato viene programmato dai membri del gruppo. La metodologia di lavoro prevede la definizione della bibliografia di riferimento rispetto al piano di studio individuato, la presentazione a turno da parte dei partecipanti di una breve relazione introduttiva e la successiva discussione del gruppo. I partecipanti che lo richiedono possono concordare la discussione di casi clinici.  Il percorso di lavoro del gruppo si conclude in autunno con la organizzazione di un evento seminariale sul tema approfondito. La conferenza è gratuita e aperta al pubblico. Il tema di studio e ricerca per il 2022 è: “Le rotture evolutive e le soluzioni difensive in adolescenza”. Il testo di riferimento è: “I disturbi di personalità nei bambini e negli adolescenti” di Paulina F. Kernberg, Allan S. Weiner, Karen K. Bardenstein – Giovanni Fioritti Editore, 2016. Lettura consigliata:  “Rotture  Evolutive“, Anna Maria Niccolò,  Raffaello Cortina Ed., 2021 Gli incontri si svolgono nella giornata di sabato dalle 11,00 alle 13,00, prima dei Seminari Internazionali, a Bologna in sede da definire. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni in vigore al momento. Per informazioni contattare la dr.ssa Marianna Bolko...

Parma, 10 maggio 2022. Seminari Clinici di Supervisione.

Il giorno 10 maggio 2022, con il coordinamento di  Silvia Marchesini, a Parma si terrà un incontro, nell’ambito dell’iniziativa “Seminari Clinici di Supervisione”. L’incontro avrà luogo dalle 10,30 alle 13,00. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento. Psicoterapia e Scienze Umane organizza a Modena, a Bologna e a Parma, per l’anno 2020, un ciclo di incontri denominato Seminari Clinici di Supervisione rivolto a psicoterapeuti, psichiatri, psicologi interessati ad approfondire i temi della clinica, della tecnica e della teoria della tecnica. Il percorso proposto rappresenta un contributo alla costruzione dell’identità terapeutica nella prospettiva della formazione culturale permanente. L’approccio dei Seminari Clinici è orientato alla valorizzazione del confronto teorico-clinico tra posizioni diverse all’interno della psicoanalisi e tra sistemi clinico-concettuali differenti. L’iniziativa formativa consta di un ciclo di cinque incontri di supervisione e discussione clinica. La supervisione verte principalmente sulla relazione terapeutica, secondo una concezione psicodinamica della terapia. Gli incontri iniziano con la presentazione di un caso clinico. Il filo conduttore della supervisione è costituito dai movimenti transferali e controtransferali che si attivano nel gruppo. Di conseguenza il processo di supervisione tende a configurarsi come pratica di plurivisione e di parivisione. Per informazioni contattare: Silvia...

Modena, 3 maggio 2022. Seminari Clinici di Supervisione.

Nell’ambito dell’iniziativa “Seminari Clinici di Supervisione” di Psicoterapia e Scienze Umane, coordinata da Daniele Vecchi, il giorno 3 maggio 2022 (dalle ore 9,30 alle 12,30),si terrà un incontro di supervisione e discussione clinica. Sede degli incontri: via Nardi, 6 – Modena. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento. Psicoterapia e Scienze Umane organizza a Modena, per l’anno 2022, un percorso formativo denominato Seminari Clinici di Supervisione  rivolto a psicoterapeuti, psichiatri, psicologi interessati ad approfondire i temi della clinica, della tecnica e della teoria della tecnica. Il percorso proposto rappresenta un contributo alla costruzione dell’identità terapeutica nella prospettiva della formazione permanente. L’approccio dei Seminari Clinici è orientato alla valorizzazione del confronto teorico-clinico tra posizioni diverse all’interno della psicoanalisi e tra sistemi clinico-concettuali differenti. L’iniziativa formativa consta di un ciclo di cinque incontri di supervisione e discussione clinica. La supervisione verte principalmente sulla relazione terapeutica, secondo una concezione psicodinamica della terapia. Durante gli incontri verranno presentati due casi clinici. Il filo conduttore della supervisione è costituito dai movimenti transferali e controtransferali che si attivano nel gruppo. Di conseguenza il processo di supervisione tende a configurarsi come pratica di plurivisione e di parivisione. Per informazioni:...

Parma, 12 aprile 2022. “Seminari Clinici di Supervisione”.

Il giorno 12 aprile 2022, con il coordinamento di  Silvia Marchesini, a Parma si terrà un incontro, nell’ambito dell’iniziativa “Seminari Clinici di Supervisione”. L’incontro avrà luogo dalle 10,30 alle 13,00. Sarà possibile partecipare in presenza o da remoto a seconda delle disposizioni vigenti al momento. Psicoterapia e Scienze Umane organizza a Modena, a Bologna e a Parma, per l’anno 2020, un ciclo di incontri denominato Seminari Clinici di Supervisione rivolto a psicoterapeuti, psichiatri, psicologi interessati ad approfondire i temi della clinica, della tecnica e della teoria della tecnica. Il percorso proposto rappresenta un contributo alla costruzione dell’identità terapeutica nella prospettiva della formazione culturale permanente. L’approccio dei Seminari Clinici è orientato alla valorizzazione del confronto teorico-clinico tra posizioni diverse all’interno della psicoanalisi e tra sistemi clinico-concettuali differenti. L’iniziativa formativa consta di un ciclo di cinque incontri di supervisione e discussione clinica. La supervisione verte principalmente sulla relazione terapeutica, secondo una concezione psicodinamica della terapia. Gli incontri iniziano con la presentazione di un caso clinico. Il filo conduttore della supervisione è costituito dai movimenti transferali e controtransferali che si attivano nel gruppo. Di conseguenza il processo di supervisione tende a configurarsi come pratica di plurivisione e di parivisione. Per informazioni contattare: Silvia...