Gruppo di studio “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”

logo-psuform

Coordinamento: Marianna Bolko

Il Gruppo di studio “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”, che è parte integrante di Psicoterapia e Scienze Umane, si costituisce negli anni 90 a Bologna come pre-gruppo dei Seminari Internazionali, per iniziativa e con il coordinamento di Marianna Bolko. Scopo del Gruppo è l’approfondimento del tema dell’adolescenza, dal punto di vista teorico e clinico, secondo la prospettiva psicoanalitica.

Ogni anno il Gruppo di studio “Psicopatologia psicoanalitica dell’adolescenza”, che è un gruppo di discussione, organizza sette incontri, della durata di due ore e trenta minuti ciascuno (dalle ore 10 alle ore 12,30). Gli incontri si tengono il sabato mattina in via Garibaldi, 3 a Bologna  e sono rivolti ad un massimo di 15 partecipanti. La partecipazione agli incontri è gratuita.

I principali temi di approfondimento sono i seguenti:

  • argomenti di psicopatologia (l’adolescente borderline, depressione in adolescenza, autolesionismo,suicidio, violenza, disturbi del comportamento)
  • argomenti di scienze umane (culture adolescenziali, mass media e adolescenti, l’adolescenza oggi)
  • durante gli incontri vengono presentati e discussi casi clinici pertinenti al tema trattato

Il gruppo organizza inoltre conferenze pubbliche, invitando relatori italiani e stranieri, con competenze specifiche nell’ambito dell’adolescenza.

Tra le conferenze organizzate:

  • “I volti della depressione nell’adolescente”, relatore P. Jammet
  • “1983-2000, adolescenza a confronto tra cronaca e storia” relatore A. De Lillo
  • “Lo psicodramma psicoanalitico individuale nel trattamento dell’adolescente” relatore P. Jammet
  • “Tossicodipendenze”, relatore L. Montecchi
  • “Poltergeist”, relatore B. Severi
  • “Omosessualità nell’adolescenza”, relatore J. Drescher
  • “Teatro nelle carceri minorili”, relatore P. Billi
  • “Trattamento della psicosi e arte terapia. Illustrazione del metodo di arte terapia attraverso la presentazione della storia di Anna: il trattamento di un caso di psicosi insorta in età giovanile” , relatore M. Peciccia
  • “La sopravvivenza dell’oggetto in adolescenza”, relatore R. Roussillon
  • “La disforia di genere nell’età evolutiva e il suo impatto psico-sociale”, relatore D. Di Ceglie
  • “Adolescenza e realtà virtuale. Come la tecnologia dell’immaginazione trasforma la mente”, relatore P. Gallina
  • “Le identità, le relazioni e le appartenenze sospese e/o frammentate tra reale e virtuale”, relatore M. Longo
Per informazioni: Antonio Grifa  grifantonio@alice.it